Categorie

Archivio

DOMANI 21/09 A PADOVA, INAUGURAZIONE FLORMART 2016 CON MIMMO VITA E IL VICEMINISTRO ANDREA OLIVERO

Risultati immagini per FLORMART 2016 INAUGURAZIONEMercoledi 21 Settembre 2016 – Ore 10.30 – 13.00 – Auditorium Flormart Pad.7

“Inaugurazione 67^ edizione di Flormart”
Saluti e apertura dei lavori:
Sono stati invitati:

Massimo BITONCI – Sindaco Comune di Padova
Fernando ZILIO – Presidente CCIAA di Padova
Enoch SORANZO – Presidente Provincia di Padova
Giuseppe PAN – Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Regione del Veneto
Sen. Andrea OLIVERO – Vice Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

a seguire Convegno/Tavola Rotonda –
Il nuovo piano florovivaistico 2017-2019 – Proposte di lavoro in cantiere secondo gli attuali scenari nazionali ed internazionali-
A cura di Padovafiere in collaborazione con Adescoop

Coordina i lavori:

· Mimmo Vita – Presidente UNAGA – Unione Nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili e Capo Ufficio Stampa di Veneto Agricoltura

Intervengono:

· Alberto MANZO – Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – Direzione Generale per la promozione della qualità agroalimentare

· Giuseppe PAN – Assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca Regione del Veneto

· Alessandro MASTROCINQUE – Confederazione Italiana Agricoltori

· Iacopo GIRALDO – Coldiretti

· Francesco MATI – Confagricoltura

· Marco CAPPELLINI – Presidente ANVE – Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori

· Cristiano GENOVALI – Presidente Associazione Nazionale Piante e Fiori d’Italia

· Giuseppe CAPPOCHIN – Presidente Consiglio Nazionale Architetti Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori

· Andrea SISTI – Presidente Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali

· Ilaria SIGNORIELLO – Portavoce Forum Nazionale Agricoltura Sociale

Conclusioni:

Senatore Andrea Olivero Vice Ministro Politiche Agricole, Alimentari e forestali

CON ARGA MARCHE: AD ARCEVIA IL VINO IN CONVEGNO IL 24 SETTEMBRE 2016

Convegno Arcevia 24 settembre 2016Il vino un sano alimento da apprezzare…non un mezzo per sballare, iniziativa ad Arcevia sabato 24 settembre, con patrocinio Arga
Cambiano i consumi degli italiani a tavola, e piuttosto velocemente. Nonostante il calo del consumo degli ultimi decenni, giunto a 35 litri a testa all’anno, il vino continua ad essere bevuto da un italiano su due . Si beve meno, ma con più consapevolezza. Il 63% beve vino ogni giorno e lo fa da un’età media più alta rispetto al passato (19 anni e mezzo), considerando anche che livello di istruzione, matrimonio e nascita dei figli, per esempio, coincidono con un consumo più consapevole (per il 74%).
Per il 94% degli appassionati è una bevanda che fa parte della cultura italiana e della tradizione, solo il 5% lo considera uno status symbol e sono ancora meno quelli per i quali rappresenta solo una semplice bevanda alcolica (1%).
I teenager non sono poi grandi consumatori, il consumo di vino comincia intorno ai vent’anni. Si beve e a tavola per pasteggiere. (dati: Winenews).
Un buon alimento dunque, ma anche simbolo, tradizione, opportunità economica … e tanto altro ancora.
Partiamo dall’identikit del consumatore per parlare di “vino un sano alimento da apprezzare…non un modo per sballare” sabato 24 settembre alle 9:30 alla Casa del Parco ad Arcevia (AN).
L’iniziativa,con patrocinio gratuito Arga, sostenuta da Regione Marche, Pro Loco e Comune di Arcevia, Istituto Marchigiano Tutela Vini, si inserisce nel programma della 63esima tradizionale Festa dell’ uva.
Coordina i lavori la presidente Arga Marche Luana Spernanzoni, intervengono: Dario Perticaroli agronomo, Alberto Mazzoni enologo, Oriano Mercante medico, Vincenzo Aliotta del Centro Recupero Dipendenze San Nicola, Enzo Giancarli Consigliere Regione Marche.
Qui a fianco, il programma.

GIORNALISTI DA TUTT’ITALIA A BIANCO (RC) PER LA VENDEMMIA DEL VINO “GRECO DOC”

vino-greco_bianco_3GIORNALISTI DA TUTT’ITALIA A BIANCO (RC) PER LA VENDEMMIA DEL VINO “GRECO DOC”

Il Press Tour del comune della Costa dei Gelsomini e dei produttori per la valorizzazione del vino più antico d’Italia, ormai ufficialmente indicato come una malvasia. La “sunrise morning harvest” del 17/9; poi alle 18 convegno con D’Acri, Zappia, Canturi, etc. L’antica tecnica di appassimento. La villa romana di Casignana (RC).

La vite dalla quale si ricava il vino Greco di Bianco ha origini molto remote: si ritiene che il primo tralcio sia arrivato in Calabria, nel territorio di Bianco, nella locride, la Costa dei Gelsomini, già nel VII secolo a.C., quando i Greci sbarcarono nella Calabria jonica, presso il promontorio Zefirio (oggi Capo Bruzzano). Quindi, come sostiene Wikipedia, “il Greco di Bianco Doc è considerato il vino più antico d’Italia.”  C’è un po’ di giusta leggenda in questa ricostruzione verosimile dato che, come sostengono i proff. Attilio Scienza dell’Università di Milano e Rocco Zappia dell’Università Mediterranea della Calabria, il vitigno del Greco di Bianco DOC è una malvasia, quindi con relazioni individuate a livello di germoplasma con le varie malvasie mediterranee, a cominciare da quelle dell’ex Jugoslavia.

La sua storicità però è documentata, se possiamo dire, anche dalla tecnica di appassimento delle uve, che vengono vendemmiate proprio in questi giorni.

Raccolte rigorosamente a mano e poste delicatamente su graticci di canna al sole (alcuni produttori usano tecniche più moderne, ma ammesse dal disciplinare), subiscono un appassimento che può determinare, in relazione al contenuto in zuccheri, una loro riduzione di peso fino al 35%. Al termine di questa operazione avvengono pigiatura e torchiatura. La resa massima di uva in vino al consumo non deve essere superiore al 45%.

Il press-tour per una decina di giornalisti provenienti da tutta Italia, che l’Amministrazione comunale di Bianco e i produttori del Greco di Bianco Doc organizzano dal 14/9 al 18/9 pv in collaborazione con UNAGA (la stampa agricola e agroalimentare italiani, Gruppo di specializzazione della FNSI), ha l’obiettivo di illustrare il territorio, far conoscere le realtà produttive del vino Greco di Bianco DOC, e coinvolgere i partecipanti nelle operazioni del tradizionale appassimento delle uve, e poi pigiatura e torchiatura: un’esperienza unica, che avrà il suo culmine nella “Sunrise morning harvest” di sabato 17 Settembre, la vendemmia tra i colori morbidi dell’alba e la dolcezza mattutina del vicino mare Jonio.

Non mancheranno approfondimenti culturali ed enogastronomici, elementi forti di questo territorio ricco di storia e vestigia, come la visita alla Villa romana di Casignana, una sorta di Villa Armerina, splendida ed ancora tutta da scoprire. Sempre sabato 17, alle ore 18, proprio presso la Villa romana di Casignana, è previsto un workshop di approfondimento cui parteciperanno tra gli altri Mauro D’Acri Consigliere regionale con delega all’Agricoltura, il prof. Rocco Zappia, la prof.ssa Maria Teresa Russo (Univ. Med. di Reggio C.), Claudio Fuoco (ARSAC), Claudio Saporito Presidente del Consiglio comunale di Bianco, Gennaro Convertini (Federazione Italiana Sommelier), Saveria Tetto (Ass.ne Città del Vino), Carmelo Salvino Dirigente Dip. Agr. Regione Calabria, Carmine Maio resp. Settore vitivinicolo Regione Calabria e Aldo Canturi, Sindaco di Bianco.

9-10 SETTEMBRE 2016 A MISANO PER “ITALY IN CIRCUIT”: MIMMO VITA MODERATORE CONVEGNO LINEE GUIDA EXPORT AGROALIMENTARE

unaga-misano-2016A Misano si accedono i motori di “Italy in Circuit”: prove libere di economia circolare per le aziende italiane
[9-10 settembre 2016 – Misano Word Circuit “Marco Simoncelli”]
Si apre venerdì la convention di fine estate dei Giovani Imprenditori di
Confindustria Emilia-Romagna, che affronta apertamente il tema dell’economia
circolare. La due giorni verrà inaugurata alle 16:30 con il talk The Voice
DEV4ItalyinCircuit. Alle 17:15, inoltre, sarà presentato in esclusiva il progetto
Sky Racing Team VR46, alla presenza dei piloti Nicolò Bulega, Andrea Migno e
Lorenzo Dalla Porta.
Misano Adriatico, 7 settembre 2016 – Venerdì 9 e sabato 10 settembre le porte del
Misano World Circuit “Marco Simoncelli” di Misano Adriatico si apriranno non solo per le
sessioni di prove del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, ma anche per
accogliere gli oltre 270 invitati a Italy in Circuit – La circolarità dal punto di vista
delle aziende italiane, il meeting organizzato dai Giovani Imprenditori di
Confindustria Emilia-Romagna.
La formula dell’edizione 2016 della convention di fine estate dei Giovani Imprenditori di
Confindustria Emilia Romagna, ideata in collaborazione con Aida Partners Ogilvy PR, segna un’evoluzione sia nei contenuti sia nell’organizzazione dei lavori. Per la prima
volta un’assise confindustriale di rilevanza nazionale andrà ad affrontare apertamente la tematica dell’economia circolare calata nelle sue concrete declinazioni di settore e aziendali.
Al centro dell’evento The Voice DEV4ItalyinCircuit – che inaugurerà il meeting il 9 settembre, a partire dalle 16:30 – saranno proprio le esperienze maturate da imprenditori, professionisti e amministratori pubblici che hanno adottato strategie e soluzioni tecnologiche e organizzative grazie alle quali hanno potuto migliorare la sostenibilità economica, ambientale e sociale delle loro attività.
Sarà Claudio Bighinati, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Emilia Romagna e padrone di casa a introdurre queste esperienze, contestualizzate nei diversi settori del
sistema produttivo nazionale e raccontate dalle vive voci dei protagonisti, fra i quali:
Marco Gay, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria, Alberto Frausin, A.D. di Carlsberg Italia, Stefano Arvati, Presidente Renovo SpA, Enea Roveda, Ceo di LifeGate SpA, Cristina Colaiacovo Ceo di Colacem, Stefano Vecchi, A.D. Credit Suisse Italy, Antonio Marangi, A.D. Banca Consulia, Alberto Vacchi, Presidente Unione Industriali di Bologna, Filippo Ferrari, Ceo Phil Pharma Srl, Claudio Dall’Oca, Direttore Generale Wision55, Umberto Borellini, Skyn Up e Andrea Gnassi, sindaco di Rimini.
Ognuno dei relatori sarà chiamato a confrontarsi con i tempi televisivi, l’informalità e le peculiari modalità evocative di The Voice DEV4, un format relazionale e di
comunicazione che richiama la struttura dei TED Talks, ma con varianti di diffusione open.
Durante l’appuntamento, inoltre, sarà presentato in esclusiva il progetto Sky Racing Team VR46, la squadra di motociclismo nata su iniziativa di Valentino Rossi e Sky per
aiutare i giovani piloti italiani a debuttare nel motomondiale. Saranno presenti Elena Sacchi, Head of Special Projects & Sky Campus Sky, Remo Tebaldi, Senior Director
Sky Branded Channel, oltre ai piloti del team Nicolò Bulega, Andrea Migno e Lorenzo Dalla Porta.
La giornata di sabato 10 settembre (ore 16:00) vedrà imprenditori, rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali e delle associazioni di categoria (agricoltura, industria,
commercio e servizi), nonché interlocutori istituzionali quali ITA e il MISE, impegnati in un “Tavolo di lavoro interassociativo sull’economia circolare come prerequisito
per l’internazionalizzazione”.
Il confronto, condotto da Mimmo Vita, presidente dell’Unione Nazionale Associazioni Giornalisti Agricoltura, sarà finalizzato alla definizione di un documento
condiviso contenente proposte e linee guida per l’export dei prodotti italiani all’estero e sulla necessità di un cambio di marcia nella conversione circolare del modello economico
italiano.
Lo stesso potrà essere utilizzato in Parlamento in vista della definizione di una legge nazionale che recepisca le proposte dell’UE in materia di economia circolare. Secondo la
Commissione Europea, infatti, misure come la prevenzione dei rifiuti, la progettazione ecocompatibile o il riutilizzo dei materiali possono generare risparmi netti per le imprese
europee pari a 600 miliardi di euro, ossia l’8% del fatturato annuo, generando 580.000 nuovi posti di lavoro e riducendo nel contempo l’emissione di gas a effetto
serra del 2-4% (450 milioni di tonnellate per anno).
Tra i partecipanti, Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Emma Petitti, Assessore al Bilancio della Regione Emilia Romagna, Rossella Muroni, Presidente Legambiente, Marco Gay, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria, Paolo Maggioli, Presidente Confindustria Romagna, Claudio Bighinati, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Emilia Romagna, Enea Roveda, Ceo di LifeGate, Ivan Lobello, Presidente Unioncamere, Franco Pasquali, Presidente Forum Promotori Symbola, Stefano Arvati, Presidente Renovo SpA, Alberto Frausin, A.D. Carlsberg Italia SpA, Cinzia Coduti, Coldiretti, Piergiovanni Ferrase, delegato Confagricoltura a Bruxelles, Elisa Della Rosa, Vicedirettore Generale Banca Carim,
“Da sempre, l’intento della convention è contribuire al miglioramento del presente per costruire un futuro di crescita per le nostre imprese e per il Paese” – dichiara il
Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna Claudio Bighinati. “Per questo abbiamo voluto aprirci a un confronto sulla transizione al modello
economico e produttivo della circular economy che fosse non un’esposizione teorica e astratta, ma un’autentica messa in comune di percorsi personali e imprenditoriali; casi
concreti ed esperienze di successo da valutare e da cui poter trarre ispirazione. Del resto, conclude Bighinati, l’Emilia-Romagna è stata la prima regione in Italia ad
adottare il modello dell’economia circolare nella propria politica dei rifiuti”.
Inedita sarà anche la copertura mediatica dell’evento, a conferma della sua natura di avvenimento sociale di portata nazionale. I contenuti della due giorni, infatti, saranno
pubblici e veicolati integralmente su TV e web streaming attraverso i media partner dell’evento. La copertura televisiva nazionale sarà affidata alla diretta trasmessa da
Reteconomy (canale 512 di Sky) e ai live streaming sulle web-tv di corriere.it, reteconomy.it e sul portale lifegate.it. In ambito regionale, l’evento sarà ripreso e
trasmesso dalle emittenti televisive territoriali Telesanterno, Telecentro e Telestense.
http://www.italyincircuit.it/

DA FABRIANO A IESI, CANAPA E PEPERONCINO: GRAN SUCCESSO DELLA TERZA EDIZIONE DI PIKKANAPA

Il Segretario Generale dell' Unaga Roberto Zalambani con gli organizzatori del Festival del peperoncino e della canapa di Jesi ( An )

Il Segretario Generale dell’ Unaga Roberto Zalambani con gli organizzatori del Festival del peperoncino e della canapa di Jesi ( An )

Da Fabriano a Jesi tradizioni e piante
Successo clamoroso per la terza edizione di Pikkanapa, festival con mostra mercato del peperoncino e della canapa, che si è svolto nella piazza Federico II di Jesi dal 2 al 4 settembre con la comunicazione affidata al socio di Arga Marche Roberto Ceccarelli e il patrocinio di Regione, Comune, Confartigianato, Cia, Confagricoltura e Copagri.

La visita del Segretario Generale dell’ Unaga Roberto Zalambani, guidata dagli organizzatori, agli espositori e ai produttori di queste due straordinarie piante, lungo tutto il centro storico della città, ha confermato l’ interesse di un pubblico vastissimo verso le loro proprietà e la curiosità che accompagna i percorsi promozionali affidati al Museo Itinerante della Canapa.

Negli stessi giorni si è svolto a Fabriano, città creativa dell’ Unesco ,presso lo straordinario Museo della Carta e della Filigrana, il convegno nazionale ” Media memoriae, i cronisti delle tradizioni ” che, giunto alla nona edizione, è stato patrocinato dall’ Odine dei Giornalisti a livello nazionale e regionale,.

I lavori hanno confermato l’ interesse per le specializzazioni giornalistiche, dai giornali storici all’ informazione televisiva e a quella on line. Protagonisti, oltre allo stesso Zalambani, Luciano Gambucci per Arga Marche, Donato Fioriti e Ugo Iezzi per l’ Abruzzo ( regione che ospiterà l’ edizione 2017, quella del decennale ), Michelangelo Bucci e Paolo Turroni per l’ Emilia Romagna. Ha chiuso i lavori il Segretario del Cnog Paolo Pirovano, ha portato il saluto dell’ Amministrazione comunale l’ assessore alla cultura e giornalista Barbara Pallucca.

Il Direttore del Museo e giornalista Giorgio Pellegrini ha condotto i partecipanti a una visita che ha consentito di ripercorrere le tappe della nascita della carta a Fabriano.

Tra i tanti presenti all’ evento: Paolo Pirovano Segretario del Cnog, Carlo Cammoranesi direttore del settimanale L’ Azione, il vice Presidente dell’ OdG delle Marche Nicola Di Francesco e lo storico e pubblicista Giampaolo Venturi che ha svgolto una applaudita relazione sul tema:” La ricerca storica tra frammenti e nuovi mezzi di comunicazione “.

 

9-12 settembre 2016 a Bologna: Arga-Unaga al Sana, gli appuntamenti da non perdere

È tempo di Sana. Dal 9 al 12 settembre, Bologna si trasforma nella capitale italiana dei prodotti biologici e naturali, con ampio spazio per cibi e ingredienti ottenuti da agricoltura con metodo bio. Arga Emilia Romagna sarà presente in fiera per seguire tre appuntamenti, che segnaliamo ai colleghi associati. Per richiedere l’accredito stampa, è possibile utilizzare l’apposito modulo on line.
PROGETTO ALIMENTIAMO
Sabato 10 settembre, ore 15:30 – padiglione 26 (stand Regione Emilia Romagna)
Il 5 luglio 2016 si è costituita l’Associazione Miss Price, associazione non-profit che si occupa di divulgazione di temi inerenti il benessere e la corretta alimentazione e che seguirà lo sviluppo del progetto Alimentiamo, patrocinato dall’Ordine dei Tecnologi Alimentari dell’Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche.
Sabato 10 settembre 2016 dalle 15:30 alle 16:30 al SANA, Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, presso lo stand della Regione Emilia Romagna (padiglione 26), sarà presentato ufficialmente il progetto.
ALL’ORIGINE DEL CACAO
Sabato 10 settembre, ore 17:00 – padiglione 26 (stand Regione Emilia Romagna)
“All’origine del cacao” Incontro e Degustazione di Carenero Superior del Venezuela, un cacao per grandi cioccolati e per gelati. Con Gilberto Mora, presidente di Compagnia del Cioccolato e in collaborazione con Majani e G7 per il progetto Gelato Madre.
A cura di Stefano Bugamelli, giornalista de “Il Font”.
Evento patrocinato da Arga.
LO SCALOGNO DI ROMAGNA IGP
Domenica 11 settembre, ore 17:00 – padiglione 26 (stand Regione Emilia Romagna)
 “Lo Scalogno di Romagna Igp”. Incontro e Degustazione, un prodotto unico e speciale di una piccola zona, i benefici per i consumatori e per il suo territorio. Con l’agricoltore Giuseppe Zaccarini di Riolo Terme.
A cura di Stefano Bugamelli, giornalista de “Il Font”.
Evento patrocinato da Arga.

PRESS TOUR ENOLOGICO SULLA RIVIERA DI BIANCO E NELLA ZONA D.O.C DEL “GRECO DI BIANCO”

PRESS TOUR ENOLOGICO SULLA RIVIERA DI BIANCO E NELLA ZONA D.O.C DI PRODUZIONE DEL “GRECO DI BIANCO” TRA ARCHEOLOGIA E CULTURA ENOLOGICA
Programma

GIOVEDĺ 15 SETTEMBRE 2016

PRESENTAZIONE E DEGUSTAZIONE DEI  PASSITI PREGIATI DELLA MAGNA GRECIA DELL’AZIENDA “CERATTI”

Arrivo sulla Costa dei Gelsomini, sul Mar Ionio, presso l’Agriturist Nereide/Azienda vinicola  Ceratti nei pressi di Bianco (RC) .

Sistemazione nella struttura.

13:00 Pranzo presso l’Agriturist Nereide/Azienda vinicola Ceratti a base di prodotti biologici di alta qualità dell’Azienda Ceratti (TEMA: LE SPECIALITA’ BIOLOGICHE DELL’AZIENDA) .                      

16:00-18:30 Pomeriggio di relax al mare e visita centro cittadino, nella splendida spiaggia a pochi passi dall’Agriturist Nereide/Azienda vinicola Ceratti.

18:30 – 19:30 Degustazione Greco di Bianco e Mantonico passito azienda Capo Zefirio presso punto vendita aziendale

20:00 Cena presso l’Agriturist Nereide/Azienda vinicola Ceratti, (TEMA: DULCIS IN FUNDO).

Come saluto di benvenuto, cena e successiva degustazione di una selezione di Vini passiti da dessert dell’Azienda vinicola “Ceratti”, accompagnati da pesche ghiacciate e dolci tipici a base di mandorle (Greco di Bianco Doc e Mantonico Igt – annata 2009 i cui vitigni sono considerati tra i più antichi d’Italia, poiché introdotti da un colono greco che, nel periodo della Colonizzazione greca della Calabria, nell’VIII sec. a. C., per ricordare l’amata Grecia, ha portato con sé un tralcio di vite e lo ha trapiantato sulla Costa dei Gelsomini, dando vita a vitigni doc pregiati di origini millenarie).

VENERDĺ 16 SETTEMBRE 2016

DALLA MAGNA GRECIA AD OGGI:

VISITA AGLI ANTICHI PALMENTI DEL BOSCO DI RUDINA-FERRUZZANO, SCAVATI NELLA ROCCIA, E DELLE AZIENDE “LUCA’” E “MAISANO” DI BIANCO

08:00-9:30 Colazione

10:30-13:00 Visita ai Palmenti del bosco di Rùdina-Ferruzano, antiche vasche di vinificazione, scavate nella roccia, risalenti all’epoca della Magna Grecia.

13:30  Pranzo presso l’Agriturist Nereide/Azienda vinicola Ceratti (TEMA: I SAPORI DELLA TERRA: LA CARNE)

16:00-18:00 Visita all’Azienda “Lucà”

DESCRIZIONE

18:00-20:00 Visita all’Azienda “Maisano” con degustazione dei vini dell’azienda.

DESCRIZIONE

20:30 Cena presso l’Agriturist Nereide/Azienda vinicola Ceratti (TEMA: I PROFUMI DEL MARE: IL PESCE FRESCO).

DESCRIZIONI

SABATO 17 SETTEMBRE 2016

DALL’ALBA AL TRAMONTO SULLO IONIO:

PARTENDO DALLA VENDEMMIA NOTTURNA 2016 E DAI PROFUMI DELLE UVE PASSITE  PRESSO L’AZIENDA VINICOLA “CERATTI” ALL’ALBA,

PER CONTINUARE CON LA VISITA AI VIGNETI E AI GRATICCI DI APPASSIMENTO DELL’AZIENDA  “TENUTA DIOSCURI” DI FLAVIO LATELLA E CON LA  VISITA ALL’AZIENDA “BACCELLIERI”,

CONCLUDENDO CON LA VISITA DEGLI INCATEVOLI MOSAICI DELLA VILLA DI PALAZZI ALLE LUCI DEL TRAMONTO

04:00-5:30 Partecipazione alla vendemmia notturna e visita dei graticci delle uve passite presso l’Azienda Vinicola Ceratti.

Per giovarsi della naturale escursione termica tra le calde mattine d’estate e le più fresche notti sul Mar Ionio, l’Azienda vinicola Ceratti ha ideato un singolare evento per la raccolta delle uve, che permette di godere di un’elevata concentrazione di sostanze aromatiche, nell’ottica di un maggior rispetto dei ritmi della natura.

06:00 circa Recandosi sull’immensa spiaggia attigua all’Agriturist Nereide/Azienda vinicola Ceratti, è possibile attendere le prime luci dell’alba nel bagliore del nuovo giorno che sta per arrivare sul Mar Ionio.

06:30 –  10:30  Relax e colazione

11:00- 12:30 Visita all’Azienda “Baccellieri” con relativa degustazione dei vini dell’azienda.

DESCRIZIONE

13:30 Pranzo presso l’Agriturist Nereide/Azienda Vinicola Ceratti (TEMA: I SAPORI DELL’ORTO).

16:00-18:00 Visita all’Azienda “Tenuta Dioscuri” di Flavio Latella per la visita ai vigneti e ai graticci di appassimento, con relativa degustazione in azienda del Greco di Bianco Doc e Mantonico Igt.

DESCRIZIONE

18:30 Alle luci del tramonto, visita alla Villa Romana di Palazzi e ai suoi incantevoli mosaici raffiguranti figure mitologiche legate al vino.

20:00 Convegno istituzionale sul tema “Il Greco di Bianco Doc e il Mantonico Igt raccontano la storia del territorio: come valorizzarli?”, con il patrocinio del Comune di Bianco e del Comune di Casignana, alla presenza di esperti del settore.

21:30  Cena a buffet a base di prodotti biologici dell’Azienda Ceratti, nell’incantevole cornice degli antichi resti della Villa di Palazzi.

Allestimento banco d’assaggio con degustazione dei vini delle Aziende associate all’Associazione dei Produttori ”MEGALE HELLAS”  del Greco di Bianco d.o.c e del Mantonico i.g.t Locride.

DOMENICA 18 SETTEMBRE 2016

VISITA AL MUSEO DEL VINO ISTITUITO DAL COMUNE DI BIANCO E ALL’AZIENDA “MOSCATELLO”

08:00-9:30 Colazione

10:00-11:30 Visita al Museo del Vino, istituito dal Comune di Bianco ai fini della conoscenza e conservazione degli antichi strumenti del processo di vinificazione e della valorizzazione del territorio, mediante l’esposizione di reperti fotografici.

11:30-13:30 Visita ai vigneti dell’Azienda “Moscatello”.

DESCRIZIONE

13:30  Pranzo presso l’Agriturist Nereide/Azienda vinicola Ceratti (TEMA: SPECIALITA’ DELLA CUCINA REGIONALE CALABRESE (menù a base di pasta lavorata a mano, realizzata con la farina del grano biologico e degustazione dei formaggi e dell’olio extravergine di oliva dell’Azienda Ceratti).

16:00 Partenza

INFO organizzative

Per n. 15 partecipanti giornalisti.

Indispensabile indicare la testata di riferimento.

Alla data di oggi (30 luglio 2016) rimangono disponibili n. 10 posti.

Le spese di viaggio sono a carico dei partecipanti

ACCREDITI

Inviare richiesta di accreditamento a Segreteria UNAGA: unaga@wigwamcircuit.org

ARGAV IN LUTTO, E’ MANCATO ATTILIO TRIVELLATO

full_media_861_1471620042L’ARGAV  è in lutto. É mancato all’età di 91 anni Attilio Trivellato, collona dell’ARGAV. I funerali si terranno lunedì 22 agosto alle 10:45 nella chiesa di Santa Croce a Padova

Aveva iniziato la carriera nel 1958 nella redazione de Il Resto del Carlino di via Emanuele Filiberto a Padova collaborando nella rubrica sportiva. Diventato giornalista professionista nel 1969 ha lavorato per numerosi testate locali e nazionali. Una vita dedicata alla professione che gli ha gli ha permesso di segurie un periodo forse tra i più tormentati della vita padovana caratterizzato da inchieste giudiziarie di grande interesse, sequestri di persona, notti di fuoco, gambizzazioni.
E’ stato corrispondente de “La notte” di Milano, de “La Stampa” di Torino e “Stampa Sera”, dal 1960 ha svolto servizi speciali in tutto il nordest per Autosprint avviando collaborazioni con la Sicilia di Catania, Il Piccolo di Trieste, il Messaggero di Udine, il Mattino di Napoli e la Difesa del Popolo. Dal 1975 al 1990 è stato corrispondente della Rai.

Molto attivo nel mondo dell’associazionismo è stato uno dei soci fondatori dell’UCSI, Unione Cattolica della Stampa Italiana, per 15 anni è stato segretario de “il Cenacolo” sodalizio padovano che gli ha riconosciuto il premio “Il Michelangelo”. Grande appassionato di sport e di montagna, ha ricevuto dal CONI la stella d’argento al merito sportivo, presidente della FISI a Padova, giudice di gara, cronometrista è stato anche atleta, medaglia d’argento ai Campionati italiani dei giornalisti di sci nordico a Cervinia nel 1959 ha vinto il titolo due anni dopo, nel 1961, a Madesimo.  (fonte TV7 gruppo editoriale)

CI HA LASCIATO PLACIDO MANOLI. UNAGA PERDE UN PADRE FONDATORE

Ieri, 14 agosto 2016 a Mestre, all’età di 82 anni, ci ha lasciato Placido Manoli. Dopo una lunga malattia si sono aperte per lui le porte della pace senza fine nella quale con Fede ha creduto per tutta la sua vita.

Un’esistenza segnata dall’impegno giornalistico, sia nel settore tecnico professionale – in particolare per quello agricolo -, sia verso quello etico e confessionale, che ha saputo concretizzare con una militanza storica all’interno dell’UCSI, l’Unione cattolica stampa italiana. Manoli, fino alla pensione capo Ufficio Stampa dell’allora Esav, Ente di Sviluppo Agricolo del Veneto (antesignano di Veneto Agricoltura), ha con competenza, serietà e signorilità contribuito alla cescita professionale del mondo agricolo regionale veneto, anche con l’ideazione e conduzione (assieme a Mimmo Vita per la regia di Silvano Facco) del programma “Verde a Nord Est”, ben conosciuito dai telespettatori delle tre venezie, da oltre vent’anni.
Ma Placido Manoli, da sempre collaboratore dell’Informatore Agrario, ha anche l’altro grande merito di aver operato con impegno e lungimiranza per la crescita professionale di una classe di giornalisti agricoli italiani e veneti di qualità. Il suo impegno nell’UNAGA, lo storico gruppo della FNSI impegnato nella formazione e valorizzazione del giornalismo agricolo e ambienale italiano, e la presidenza onoraria dell’ARGA, l’articolazione regionale veneta dell’UNAGA, indicano uno sforzo mai venuto meno, e che solo la malattia gli ha impedito di continuare. Alla moglie Paulina e alla figlia Emanuela l’abbraccio di tutta l’Unaga, anch’essa ora orfana di un suo padre fondatore.

9 SETTEMBRE 2016: PRESS TOUR AL SALONE DEL TURISMO RURALE DI CITTA’ DI CASTELLO CON ARGA UMBRIA

Arga Umbria organizza un press tour AEconatura logorga-Unaga per venerdì 9 settembre 2016, in occasione del Salone del Turismo Rurale di Città di Castello.

SCADENZA ADESIONI: mercoledì 17 agosto. In base al numero dei partecipanti, sarà organizzato un eventuale servizio di trasporto. Per tale ragione organizzativa, invitiamo coloro che intendessero partecipare all’evento a dare tempestiva adesione.

In allegato: immagini e comunicato stampa dell’evento.

PROGRAMMA

Ore 10:00 circa: Arrivo con mezzo proprio a Città di Castello presso la sede della Fiera (Fattoria Autonoma Tabacchi Via Carlo Marx, 4 Corbara di Città di Castello). Accredito e ritiro del press kit

Ore 11:00: Inaugurazione ufficiale del Salone alla presenza delle istituzioni. A seguire: Visita libera al Salone (non appena sarà disponibile il programma definitivo della manifestazione sarà nostra cura inviarlo)

Ore 13:30 circa: Pranzo-degustazione in una struttura ricettiva del territorio selezionata dagli organizzatori. A seguire: visita a Città di Castello

Ore 16:30/17:00: ritorno

Il press tour rientra tra le attività dell’Arga Umbria, con l’obiettivo di promuovere il territorio della regione ele sue eccellenze, grazie anche ad eventi come il Salone del Turismo Rurale, così in linea con le tematiche affrontate dai soci Arga-Unaga nel loro lavoro quotidiano.

Modalità di adesione 

Confermare la presenza, entro mercoledì 17 agosto, a Roberto Zalambani, zalambanir18@gmail.com o ad Andrea Guolo andreaguolo@gmail.com, argasegreteria@gmail.com.

Si fa presente che, qualora si riesca a raggiungere un numero congruo di partecipanti da località omogenee, si valuterà con gli organizzatori del Salone la possibilità di organizzare un pulmino a/r.

Continue reading 9 SETTEMBRE 2016: PRESS TOUR AL SALONE DEL TURISMO RURALE DI CITTA’ DI CASTELLO CON ARGA UMBRIA