Categorie

Archivio

Invito ad un “Low Budget Press Trip” in Austria – 23 al 25 settembre 2018

Invito ad un “Low Budget Press Trip” in Austria

L’Associazione austriaca dei giornalisti agricoli (VAO), con la collaborazione del Ministero Federale per la sostenibilità ed il turismo, in concomitanza con la riunione informale dei Ministri agricoli UE a Vienna, durante il semestre di presidenza UE, invita i colleghi ad un press tour dal 23 al 25 settembre 2018.

Base logistica nei pressi di Vienna (il tour comincerà proprio dall’aeroporto di Schwechat) e focus sulla produzione vinicola, sul direct marketing agricolo e sulla produzione danubiana di soia. Il programma prevede anche un incontro con il Commissario Phil Hogan.

Il costo, che esclude soltanto il viaggio per e da Vienna, è di euro 130,00.

I posti sono limitati.

Chi è interessato lo comunichi via mail a lisa.bellocchi@gmail.com entro il 25 agosto.

21 agosto 2018 a Venezia CHEF IN PUNTA DI DITA si presenta alla stampa (patrocinio UNAGA e ARGAV)

Invito Stampa

martedì 21 agosto 2018 ore 11:00 | Regione Veneto, Palazzo Balbi

Presentazione di

“CHEF IN PUNTA DI DITA”

6° CAMPIONATO INTERNAZIONALE DI FINGER FOOD

con degustazione dello SPECIALE FINGER VENETO

tra le 5 Categorie in concorso anche Pizza, Pasticceria e Cicchetti della Tradizione

6-9 ottobre 2018, Fiera di Padova Pad. 11 durante TecnoBar&Food

Invito Stampa

Chef in punta di dita” è una competizione Nazionale e Internazionale aperta a tutti i cuochi italiani e stranieri, dai più esperti senior agli allievi delle scuole alberghiere over 16, dedicata al Finger Food e attenta ai trend e alle preferenze. Questa 6a edizione – che si svolgerà dal 6 al 9 ottobre presso il padiglione 11 di Padovafiere durante la manifestazione TecnoBar&Food – prevederà infatti ben 4 nuove categorie di concorso decisamente alla moda: Finger Dolce, Finger Pizza, Cicchetti della tradizione e Sushi Performance.

Martedì 21 agosto al termine del consueto punto stampa al termine della Giunta Regionale, ci sarà una speciale degustazione del Finger Food tutto Veneto, una piccola prelibata opera d’arte che, assaporata “in punta di dita” in un sol boccone, rappresenterà ogni provincia della nostra regione con un ingrediente tipico.

Saranno presenti

Luca Zaia – Governatore della Regione del Veneto

Andrea Olivi – Presidente GEO – Fiera di Padova

Gianfilippo Panazzolo – Direttore TecnoBar&Food

Ferruccio Ruzzante – Presidente Consorzio Zafferano

lo Chef Gianluca Tomasi della Nazionale Italiana Cuochi FIC illustrerà lo speciale Finger Veneto

 

Il Campionato ha visto un’importante crescita, sia nel numero di partecipanti che nelle categorie, ma soprattutto nel grande coinvolgimento del settore e del territorio, infatti l’evento ha il Patrocinio della Regione del Veneto, del Comune di Padova, della Federazione Italiana Cuochi, della Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria e la collaborazione di APPE Padova, Argav e Unarga per il giornalismo agroalimentare e di Dieffe per la formazione, inoltre sono media partner le riviste Zafferano, Pizza e Pasta e Pasticceria Internazionale.

CONSORZI IN CAMPO PER LA GESTIONE E LA TUTELA DEL TERRITORIO E DELLE ACQUE IRRIGUE CON UNAGA E ARGA EMILIA ROMAGNA

Roberto Zalambani e Emilio Bonavita nella foto di Gruppo che ha concluso la visita in Emilia della Commissione Agricoltura della Camera

Unaga e Arga Emilia Romagna hanno partecipato alla visita effettuata il 30 luglio 2018 dalla Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati agli impianti irrigui del Consorzio Canale Emiliano Romagnolo incontrando il Presidente Filippo Gallinella e i componenti Guglielmo Golinelli, Chiara Gagnarli, Francesco Critelli, Pasquale Maglione e Luciano Cillis.

La giornata, organizzata dall’ Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue della quale è capo ufficio stampa Fabrizio Stelluto, Presidente Argav,si è snodata tra gli impianti di Salvatonica di Bondeno ( Fe ) e Riccardina di Budrio ( Bo ), sotto la guida del Presidente Francesco Vincenzi e del Direttore Generale Massimo Gargano, del Presidente e del Direttore del CER Massimiliano Pederzoli e Paolo Mannini.

Il Presidente di Unaga Roberto Zalambani e il Presidente di Arga Emilia Romagna Emilio Bonavita, anche nel ruolo di vice Presidente dell’ Ordine dei Giornalisti della regione,incontrando il Presidente della Commissione Gallinella e vertici di ANBI e di CER, tecnici e funzionari di varie regioni, hanno auspicato che si creino altre occasioni d incontro e di visite guidate perchè i giornalisti specializzati  possano acquisire competenze strutturate in un settore di ricerca tanto importante per la salvaguardia e il corretto uso del

Un momento della visita ai campi sperimentali nei quali si studia il piu’ corretto ed efficace utilizzo delle acque irrigue

patrimonio irriguo italiano.

 

4-6 SETTEMBRE 2018 – PRESS TRIP IN CECHIA: CON ENAJ, SULLA VIA DELLA BIRRA

Risultati immagini per VIA DELLA BIRRA CECACON ENAJ SULLA VIA DELLA BIRRA

ENAJ (European Network of Agricultural journalists propone ai colleghi un educational a basso costo nella Repubblica Ceca, per percorrere la via della birra. Il viaggio, dal 4 al 6 settembre 2018, s’intitola “dal luppolo al bicchiere”.

Il costo (esclusi i viaggi per e da Praga) è di euro 200 e comprende pernottamenti, pasti e trasporti per le visite.

Chi è interessato lo comunichi via mail entro il 10 agosto a lisa.bellocchi@gmail.com

Qui sotto il programma completo

ENAJ  PRESSTRIP

From hops to glass

DAY 1 – 4.9.2018

We are going to meet at CZECH UNIVERSITY OF LIFE SCIENCES PRAGUE, Faculty of Engineering at 11 o´clock , where we will take a lesson on brewery and visit the Faculty Brewery.
11.-12.30. Presentation of participants, introduction of Czech hops (short lecture, meeting with rector , precision farming in hops, education of Czech students for love of brewing?)
12.30 – 13.30 small refreshments
13:30 excursion to the school brewery + possible field excursion. Part of this visit is tasting of  local beer called „Jeňýk“ (Little John)
At 15 pm Transfer to Žatec
16:30 – 18:00 Hop Museum and Temple of Hops and Beer
18:00 – 19:00 dinner in the Temple of Hops and Beer
19:15 transfer to hotel ROOSVELT LITOMĚŘICE
20:00 accommodation in hotel ROOSVELT LITOMĚŘICE

Day 2 . 5.9. ŽATEC

09:00 – 10:30 Harvest Steknik near Žatec
11:00 – 12:00 Visit of hops processing – CHMELAŘSTVÍ, družstvo Žatec
12:30 – 15:00 Hop Institute – lunch, tasting of Czech beers, tour of the Chmelařský institut s.r.o (eg biotechnology – hops of hop, experimental brewery
15:30 – 16:30 Guided tour – “Žatec – hops”, UNESCO list
17:00 – 18:00 Žatecký pivovar s.r.o.
18:15 Transfer to Hotel ROOSVELT LITOMĚŘICE

Day 3 – 6.9. 2018

10-11 o’clock visit of the Bishop’s residence including a talk with Mr. Bishop
11.30 Bishop’s Brewery at Sv. Štěpán
13.30 transfer to Prague. Airport and Main Station in Prague

AGRICOLTURA BIOLOGICA: APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI ALTA FORMAZIONE DI UNIURB, IN COLLABORAZIONE CON GIROLOMONI

(Urbino, 3 agosto 2018) E’ sempre stato uno degli obiettivi di Gino Girolomoni, fondatore dell’omonima cooperativa e pastificio bio: coinvolgere l’Università per poter offrire a chi vuole lavorare nel biologico gli strumenti culturali e tecnologici per farne una professione sempre più strutturata e consapevole. Nel rispetto della tradizione, della biodiversità e dell’ambiente, ma utilizzando le innovazioni e i risultati più all’avanguardia che la ricerca ha messo a disposizione.

Rispecchia questi valori il Corso di formazione permanente “Modelli, politiche e strategie per lo sviluppo dell’agricoltura biologica” dell’Università degli Studi di Urbino (Dipartimento di Economia, Società, Politica), organizzato in collaborazione con i Comuni di Fano e di Isola del Piano (PU), il COSPE (Cooperazione per lo Sviluppo dei paesi Emergenti), la Tenuta di Montebello, la Fondazione Girolomoni, il Consorzio Marche Biologiche, l’Alleanza delle Cooperative Italiane, l’Associazione Medici per l’Ambiente (ISDE), il Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria (CREA-PB), la Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica (FIRAB) e l’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica (AIAB).

Il Corso è articolato in tre moduli di 30 ore ciascuno di lezioni teoriche, laboratori, seminari e visite aziendali: 1. Le agricolture biologiche: elementi qualificanti e aspetti tecnico-produttivi (25-28 ottobre 2018) 2. Dall’azienda al Food System (22-25 novembre 2018) 3. Politiche, normative e strategie per le imprese agricole biologiche (24-27 gennaio 2019), a cui seguirà uno stage (320 ore) o la realizzazione di un project work.

Il Corso è caratterizzato da un’impostazione fortemente multidisciplinare, indispensabile per fornire un adeguato livello di conoscenza sui molteplici aspetti dei modelli (complessi) di agricoltura biologica e, più in generale, del sistema economico e politico-normativo di riferimento. La scelta di produrre prodotti biologici o di sostenere il rafforzamento di questo comparto, infatti, dovrebbe essere, innanzitutto, una scelta culturale, che va ben al di là delle mode. Ma questa scelta richiede un ampliamento delle conoscenze e uno scambio di esperienze tra diverse figure professionali, relativamente a metodi produttivi, relazioni tra imprese, normative, politiche di sostegno, andamenti dei consumi… Per questo, tra i destinatari del Corso, vi sono non solo imprenditori intenzionati ad attivare un percorso di conversione aziendale, ma anche studenti (laureati e non) interessati a operare in diverse fasi della filiera bio, occupati in imprese di produzione/trasformazione di prodotti biologici, tecnici di enti/organismi di formazione e cooperazione operanti in Italia e all’estero, docenti della Scuola secondaria superiore, liberi professionisti, dipendenti di istituzioni pubbliche.

Per facilitare la partecipazione al Corso è possibile utilizzare i voucher messi a disposizione dalla Regione Marche, per sostenere l’alta formazione dei giovani laureati disoccupati, al fine di innalzarne le competenze e facilitarne l’inserimento nel mondo del lavoro. Il voucher verrà riconosciuto al termine del Corso e viene concesso sulla base dei costi di iscrizione sostenuti (cfr. Avviso Pubblico allegato “A” della DGR 893 del 31/07/2017, http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Istruzioni-Formazione-e-Diritto-allo-studio/Alta-Formazione).

Per la frequenza del Corso gli studenti universitari possono richiedere il riconoscimento di 12 CFU.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Posti disponibili: 40

Si richiede il possesso di un Diploma di Scuola media secondaria superiore, salvo che per i posti da uditore.

Periodo d’iscrizione: entro il 15 ottobre 2018

Quote di iscrizione: 500 euro, da pagarsi con versamento unico all’iscrizione.

Periodo di svolgimento: ottobre 2018-luglio 2019

Link: https://www.uniurb.it/corsi/1755312

CONTATTI UNIURB

Elena Viganò

elena.vigano@uniurb.it

Ufficio Alta Formazione Post Laurea e Pergamene

Via Valerio 9 – 61029 Urbino PU

0722 304632-4-5-6; altaformazione@uniurb.it

Roma, 18 luglio 2018 – Al via l’attività della rinnovata ARGA Lazio

Alla presenza del Segretario dell’Associazione Stampa Romana, Lazzaro Pappagallo, si è svolta il 18 luglio 2018 la prima riunione ufficiale della rinnovata ARGA Lazio, il Gruppo di specializzazione regionale che, come deliberato dall’UNAGA, ha potuto ricostituirsi in forma autonoma avendo raggiunto (e superato) il numero minimo di Soci iscritti all’ASR. Durante l’incontro – che si è tenuto nella meeting room dell’Harry’s Bar Trevi, noto locale capitolino nei pressi dell’omonima fontana – sono stati esaminati, insieme al segretario Pappagallo, i maggiori problemi che la categoria di trova ad affrontare in questo periodo difficile della professione giornalistica e sono state prese in considerazione le possibili soluzioni proposte. Oltre a confermare l’Esecutivo regionale (Roberto Ambrogi Presidente, Cristiana Persia Vicepresidente, Roberto Mostarda Tesoriere), nel corso della riunione si è proceduto alla nomina del Comitato Tecnico Scientifico regionale, composto dai Soci Eugenio Mataletti (che entrerà a far parte della Consulta del CTS nazionale), Marica Di Santo, Arianna Pasquale e Guido Scialpi. Dopo aver delineato la strategia operativa per i prossimi mesi, programmando in particolare l’organizzazione di un Corso di aggiornamento professionale sull’importante e controverso tema deontologico legato alla corretta informazione in campo agroalimentare, si sono definiti i criteri che saranno alla base della immediata realizzazione del sito internet dell’ARGA Lazio. Un brindisi augurale all’avvio dell’attività associativa – in realtà il proseguimento di quella realizzata in ambito ARGALAM, al cui presidente Donato Fioriti e a tutti i colleghi abruzzesi sono andati i ringraziamenti per il proficuo lavoro svolto in comune – ha concluso l’incontro.

 

 

ARGA Lazio

Piazza Augusto Imperatore, 32 – 00186, Roma

Tel e Fax: +39 06 68300446 | Mobile: +39 349 7532286

argalazio2018@gmail.com

Racconti a Tavola: Concorso letterario nazionale patrocinato dall’Unaga-Fnsi

I volumi finora pubblicati

Historica edizioni, con il patrocinio di Unaga, promuove la seconda edizione del Concorso letterario nazionale Racconti a tavola curato dal socio di Arga Emilia Romagna Stefano Andrini ,giornalista professionista. La partecipazione è gratuita e la scadenza il 15 ottobre. Le storie, inedite, devono avere al centro il cibo in senso lato. Un argomento interessante per gli iscritti alle Arga italiane. Massima libertà per quanto riguarda i generi letterari. La lunghezza non potrà superare i 14.000 caratteri spazi inclusi. Possono partecipare autori italiani e stranieri (con testi in italiano). I racconti selezionati saranno pubblicati in una antologia che uscirà in dicembre. Informazioni e invio testi a raccontiatavola@gmail.com. Nelle immagini, le copertine dei volumi editi al termine dei precedenti concorsi.

Di seguito il link al bando http://www.historicaedizioni.com/concorso-racconti-a-tavola-2018/

“Comuni Fioriti” i rappresentanti dell’Italia in Europa e nel Mondo

Cabella

Anche quest’anno Fabrizio Salce, giornalista piemontese, ha rappresentato UNAGA nella visita ai tre “Comuni” che rappresenteranno il nostro paese al concorso Europeo “Entente Florale” e a quello mondiale “Communities in Bloom”. Eccovene la cronaca, direttamente raccontata da Fabrizio.

Sto parlando di tre piccole località del Piemonte e più precisamente Pomaretto e Ingria, situate in provincia di Torino e Cabella Ligure, località della provincia di Alessandria.

Ingria, una piccola perla del canavese, con i suoi 47 abitanti regala emozioni a chi la raggiunge anche solo per una scampagnata fuori porta. E’ geograficamente situata in Val Soana e fa parte della città metropolitana di Torino. All’inizio del secolo scorso contava quasi 2000 abitanti ma poi, con il tempo e le problematiche del lavoro, ha subito un fortissimo spopolamento fino ad arrivare ad essere oggi una piccola comunità. Terra di castagne per eccellenza Ingria è posta ad una altitudine media di 1000 metri, che permette di godere di un clima moderato tutto l’anno. E’ uno dei due Comuni che rappresenta quest’anno l’Italia al concorso Europeo “Entente Florale” nella categoria villaggi. Ottimo il lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale, capitanata dal Sindaco Igor De Santis, e dagli abitanti che hanno saputo, con i fiori e tanti accorgimenti, renderla piacevolissima. Il giorno 8 luglio la giuria europea l’ha visitata per la valutazione finale.

La seconda località che si presenta e ci rappresenta agli occhi dell’Europa è Cabella Ligure. Cabella, come Ingria, è dislocata su un territorio posto a differenti altitudini, si spazia infatti da 500 metri di altezza fino ai 1500 metri. Conta poco più di 500 abitanti ma tante sono le attività presenti sul territorio. Alberghi, ristoranti, agriturismi e negozi.

Pomaretto

Un territorio verdeggiante della Val Borbera, vero crocevia tra le regioni Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna. Sulle sue alture un tempo regnava la produzione di grano e le stesse terre hanno vissuto una pagina cruenta della seconda guerra. Il borgo principale è dominato dal Palazzo Doria (già Spinola Pallavicino) a pianta quadrangolare con contrafforti angolari sporgenti. La dimora di origine medievale fu rimaneggiata nel XVII secolo dalla famiglia Doria; oggi è sede della Fondazione Mondiale Shri Mataji Nirmala. Tra i luoghi di interesse la casa della Nonna di Papa Francesco e il vicino Parco Regionale Naturale dell’Antola. Anche a Cabella Ligure di tutto rispetto il grande lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale, con la Sindaca Roberta Daglio, e tutti i volontari. La giuria europea ha valuto la località il 9 luglio.

Per il concorso mondiale Communities in Bloom il compito è affidato al Comune di Pomaretto. Pomaretto supera di poche unità i mille abitanti, fa parte della città metropolitana di Torino ed è situata all’imbocco della Valle Germanasca: Valle che si apre diramandosi dalla Valle Chisone. La graziosa località lo scorso anno ha partecipato al concorso europeo aggiudicandosi una prestigiosa medaglia d’argento. Qui la giuria del concorso mondiale ha presenziato il 25 giugno visitando il capoluogo, le frazioni in altura, le miniere di talco e alcune dimore private abbellite da svariate composizioni floreali e da piante di vari generi. Anche a Pomaretto il lavoro dell’Amministrazione Comunale, con il Sindaco Danilo Breusa, in concerto con la popolazione è stato di ottimo livello.

Comunque vadano le valutazioni internazionali i tre Comuni hanno vinto su più fronti, ma soprattutto hanno vinto per la capacità di fare comprendere alle popolazioni che la bellezza dei luoghi significa una più alta qualità della vita. “Fiorire è Accogliere” recita lo slogan del circuito dei Comuni Fioriti che da anni si adopera al fine di rendere più piacevoli le nostre località, piccole o grandi che siano. Il circuito quest’anno conta ben 182 comuni iscritti dislocati su più regioni d’Italia. Comuni Fioriti fa parte di Asproflor nella persona del suo Presidente Renzo Marconi e del suo gruppo di lavoro con i vice Franco Colombano e Sergio Ferraro. Quest’anno la premiazione nazionale

Ingria

tornerà in scena a Bologna nel contesto della grande esposizione internazionale di macchine per l’agricoltura “Eima International” – Fiera di Bologna 7/11 novembre 2018.

La premiazione del concorso europeo è prevista per il 22 settembre in Irlanda, quella mondiale a Strathcona County, Alberta Canada, Settembre 26-29. Per le nostre candidate i miei migliori in bocca al lupo!!!

Comuni Fioriti – http://www.comunifioriti.com/

Appunti di gusto: i prodotti della norcineria assaggiati ad Ingria, realizzati con le carni dei maiali neri allevati dagli amici del ristorante “Pont Viei” Didi e Mirko. In particolare il lardo, vera ghiottoneria.

A Cabella Ligrue come non gustare lo storico formaggio Montèbore accompagnato da un bicchiere di Timorasso. Senza trascurare un altro formaggio fresco: il/la Mollana della Val Borbera.

Il vino Ramìe a Pomaretto con alcune ricette tipiche come la mustardela, i calhiettes, la trota e i porcini.

Marano di Valpolicella con ARGA Sicilia: una serata di cultura, sapori e territori

Da sinistra: Vittorio Zardini, Domenico Cacioppo, Giuseppe Ruffini e Francesco Mauceri

Le eccellenze delle Terre Sicane, 29 giugno 2018, accompagnate da Mimmo Cacioppo, Vicepresidente di ARGA Sicilia, sono state protagoniste assolute a fine giugno a Marano di Valpolicella, terra “dei molti frutti” e “splendida contea” di vino e di bellezze ambientali. Una serata a tema, dal titolo “Sicilia Cultura e Colture“, in un locale di grande fascino, l’Antica Trattoria da BEPI; un’esultanza di colori e sapori dall’antipasto al dolce, dai primi piatti della tradizione alla cucina creativa. Circa 150 invitati, tra autorità, importanti giornalisti del settore, produttori di vino, esperti del food, famosi ristoratori e appassionati ospiti hanno degustato un delizioso menù, servito ai tavoli, preparato dagli Chef, di grande successo e fama, Vittorio Zardini dell’Antica Trattoria da BEPI e Francesco Mauceri, Ristorante “Opuntia Ficus Indica”. Tra le autorità presenti il Vicesindaco del Comune di Marano di Valpolicella, Giuseppe Zardini e l’Assessore al Bilancio, Claudia Filippini. Una serata per scoprire l’Isola ed apprezzarne gli scorci più incantevoli degustando i prodotti del territorio. Assaggi di prodotti tipici come la Vastedda, un’esclusiva della Valle del Belìce unico formaggio a pasta filata prodotto con latte ovino, formaggi aromatizzati, suino nero dei Nebrodi, le stuzzicanti conserve (favette sott’olio, caponata, ciliegino sott’olio, olive alla contadina, pomodori secchi), i sapori del mare (acciughe marinate, tonno, colatura di alici). Tra le portate ben tre primi piatti da ricordare: le busiate con gambero rosso di Mazara e pistacchi di Bronte, i bigoli con colatura di alici ed i maccheroncini alla Norma. Alla fine molto apprezzati, tra i dolci tipici della tradizione siciliana, i cannoli, i pasticcini di mandorla e pistacchio ed il ricco buffet  di frutta di stagione (pesche, albicocche, anguria e meloni). Il tutto è stato accompagnato da grandi vini siciliani di alta qualità; grande successo per i vini Mandrarossa delle Cantine Settesoli, i Vini Donnafugata ed i vini Corbera. La splendida, coinvolgente ed entusiasmante serata si è conclusa tra i ringraziamenti, le foto di rito e la grande soddisfazione di tutti i partecipanti. “E’ stato un evento  – dichiara Vita Di Campo, presidente dell’Istituto Mediterraneo – emozionante e di grandissimo successo che da lustro non solo al Territorio ma a tutta l’Enogastronomia siciliana“.

Bologna: Macchine agricole, Italia protagonista

Il Presidente di Federunacoma Alessandro Malavolti con Paolo De Castro

I giornalisti partecipanti alla conferenza stampa a Bologna.

Si è svolta il 26 giugno 2018 a Bologna presso “Fico Eataly World” il più grande parco agroalimentare l’assemblea annuale di FederUnacoma la Federazione Nazionale dei costruttori di macchine per l’agricoltura.

Il rilancio della meccanizzazione agricola, la capacità delle imprese primarie di effettuare investimenti, la loro redditività, I risultati economici dell’agricoltura, il buon andamento delle vendite di trattrici dello scorso anno, i sistemi di coltivazione sostenibile, le produzioni a più alto valore aggiunto, la nuova PAC, Eima Show Umbria, Eima International, il rinnovo delle cariche elettive della Federazione. Questi i temi trattati e discussi durante l’evento bolognese.

L’assemblea riservata ai soci è stata preceduta dall’incontro con la stampa al quale, oltre al Presidente di FederUnacoma Alessandro Malavolti, ha preso parte il Prof. Paolo De Castro Primo Vice Presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo.

Il primo, a giorni, è con Eima Show Umbria – Casalina (PG) 13/15 luglio 2018 – un momento dimostrativo di macchine e attrezzature per l’agricoltura di precisione. Tre le giornate previste di prove in campo di mezzi all’avanguardia per lavorazione del terreno, semina, concimazione, irrigazione, trattamenti e fienagione. Eima Show Umbria è organizzato da  FederUnacoma con Coldiretti UmbriaUmbriaFiereUniversità di PerugiaFondazione Istituzione Agraria e Cesar. A Casalina l’elettronica più avanzata trova applicazione sui mezzi meccanici agricoli, per garantire maggiore produttività, migliore utilizzo delle risorse, sicurezza per gli operatori e rispetto per l’ambiente al servizio di un’Agricoltura 4.0.

L’appuntamento internazionale con Eima International andrà in scena presso Bologna Fiere nel mese di novembre dal 7 all’11. Anche per questa edizione sono previsti numeri decisamente importanti in termini di spazi occupati, espositori, visitatori e buyers: operatori da 150 Paesi e 70 delegazioni estere ufficiali. Ai 14 settori di specializzazione nei quali è suddivisa la rassegna, e ai 4 Saloni tematici (EIMA Componenti, EIMA Green, EIMA Energy ed EIMA M.i.A.), si aggiunge una quinta sezione tematica, il Salone di EIMA Idrotech interamente centrato sulle tecnologie e l’impiantistica per l’irrigazione e la gestione dell’acqua.

Al termine dell’assemblea dei soci, FederUnacoma ha voluto avviare un “tavolo di lavoro” con economisti di chiara fama. Il dibattito “Una nuova agenda per la meccanizzazione agricola: l’analisi economica, la proposta politica”, ha visto la partecipazione di Francesco Marangon, Ordinario di Economia Agricola all’Università di Udine e di Andrea Segrè, Ordinario di Economia Agricola all’Università di Bologna. Alla conferenza stampa hanno preso parte il Presidente di Unaga Roberto Zalambani e il componente della Segreteria del Comitato tecnico-scientifico Unaga Fabrizio Salce.