Categorie

Archivio

I GIORNALISTI AGROALIMENTARI ED AMBIENTALI ARGALAM FIERI DEL NUOVO PRESIDENTE ODG, L’ABRUZZESE NICOLA MARINI

Risultati immagini per nicola marini ordine dei giornalistiL’abruzzese Nicola Marini, già Tesoriere e componente dell’esecutivo nazionale dell’Ordine dei giornalisti, subentra al dimissionario Enzo Iacopino: è il nuovo Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti.

“Arga Lazio Abruzzo Molise (Unaga-FNSI) – dichiara il Presidente Donato Fioriti – è fiera dell’origine abruzzese del nuovo numero uno dell’Ordine, ma soprattutto di un’elezione intelligente, che ha portato sul gradino più alto un giornalista preparato e moderato, tenace, ma capace di mediare.”

“In un momento tanto difficile per la categoria e per le sorti di tanti colleghi – aggiunge Fioriti, anche quale Vice Segretario SGA (Sindacato Giornalisti Abruzzesi) – riteniamo che una visione strategica felice abbia portato all’elezione dell’uomo giusto al momento giusto. Un buon viatico per la collaborazione tra ODG e FNSI e per il bene comune dei colleghi. All’amico Nicola i migliori auguri di buon lavoro!!!”

2° OLIVOLIO SPOLETO: APPUNTAMENTO CON ARGA UMBRIA IL 7-8 APRILE 2017

Risultato immagine per OLIVOLIO SPOLETOVenerdì 7 e sabato 8 aprile 2017 nel chiostro di San Nicolò a Spoleto ricercatori, esperti, imprenditori, giornalisti
e operatori del settore  a confronto  in un convegno  “Innovazione di processo e di prodotto nella filiera olivicolo-olearia Italiana”

Secondo appuntamento con Olivolio, a cui ARGA Umbria e la sua Presidente Simona Maggi, collaborano alla promozione e comunicazione dell’ evento, che verrà ospitato, venerdì 7 e sabato 8 aprile 2017, nella splendida cornice dell’antico chiostro di San Nicolò a Spoleto. Per l’occasione  lAccademia Nazionale dellOlivo e dellOlio ed il Comune di Spoleto propongono un convegno dal titolo “Innovazione di processo e di prodotto nella filiera olivicolo-olearia Italiana”, in cui verranno presentate le soluzioni tecniche e le linee di indirizzo seguite dall’innovazione nel campo delle tecnologie estrattive e nell’utilizzo delle acque di vegetazione e delle sanse vergini.  In particolare ricercatori, esperti, imprenditori, giornalisti e operatori del settore si confronteranno sulle innovazioni nel campo delle tecnologie estrattive e nell’utilizzo delle acque di vegetazione e delle sanse vergini. Il programma è assai ricco e articolato.

Poter ospitare un convegno di stringente attualità – ha sottolineato il sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli – come quello relativo alla crisi che sta interessando il settore olivicolo rappresenta senza dubbio un’occasione di dibattito e di confronto molto interessante, soprattutto in un territorio come quello spoletino dove la tradizione olivicola è da sempre un elemento distintivo e caratterizzante”.

Si inizierà alle 9:30 di venerdì 7 aprile con i saluti della autorità, del sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli, dell’assessore all’agricoltura della Regione Umbria Fernanda Cecchini, del presidente della Fondazione Carispo Sergio Zinni e del presidente dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio Riccardo Gucci. Durante la mattinata si parlerà del mercato dell’olio extravergine di oliva italiano con il professore Andrea Marchini dell’Università di Perugia, dell’evoluzione e stato dell’arte nell’innovazione di processo nel settore degli oli vergini di oliva con il professore Maurizio Servili dell’Università di Perugia. La nutrita mattinata continuerà con gli interventi della dottoressa Lisa Clodoveo dell’Università di Bari che affronterà il tema “Strategie per lo sviluppo di innovazioni nell’impiantistica olearia basate sull’impiego di tecnologie emergenti”, seguirà il professore Lanfranco Conte dell’Università di Udine che parlerà di “Vita di scaffale dell’olio extravergine di oliva e packaging”. A chiudere la ricca mattinata ci penseranno la dottoressa Sonia Esposto e la professoressa Agnese Taticchi, entrambe dell’Università di Perugia, che affronteranno il tema “Le molecole bioattive dei co-prodotti dell’estrazione meccanica degli oli vergini di olive tra innovazione di processo e di prodotto”.

Il pomeriggio si aprirà con l’intervento del professore Marcello Mele dell’Università di Pisa che parlerà dell’utilizzo di sanse denocciolate nell’alimentazione animale: limiti ed opportunità, seguirà la professoressa Tullia Gallina Toschi dell’università di Bologna che presenterà il progetto “Oleum” nell’ambito del programma Horizon 2020. La parola poi spetterà alle aziende produttrici di macchine nel settore della raccolta olive e trasformazione dell’olio con il dottor Costagli (Alfa Laval), l’ingegnere Stillavati (Amenduni), il dottor Tripodi (Pieralisi). Poi sarà la volta del punto di vista delle associazioni con Piero Gonnelli, presidente dell’Aifo (Associazione italiana frantoiani oleari), e Paolo Mariani, presidente Assofrantoi. A chiudere sarà il dottor Giovanni Di Genova, capo segretaria tecnica del dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca – Mipaaf.

La giornata di sabato, 8 aprile, si aprirà con gli interventi di imprenditori che hanno introdotto rilevanti innovazioni nelle tecnologie di estrazione dell’olio, nel recupero di sottoprodotti, nella commercializzazione di prodotti e sottoprodotti delle filiera, nei cantieri di raccolta delle olive in diverse regioni olivicole.

Al termine del convegno si terrà una degustazione, aperta anche al pubblico, di olio extravergine d’oliva prodotto dalle aziende locali.

L’iniziativa è patrocinata dal Mipaaf (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali), dalla Regione dell’Umbria, dal Comune di Spoleto, dall’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio, dalla SOI (Società di Ortoflorofrutticoltura italiana), da Sissg (Società italiana per lo studio delle sostanze grasse), dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, Sisg. Sono, inoltre, sponsor del convegno la Banca Popolare di Spoleto, Casse di Risparmio dell’Umbria, Alfa Laval, gruppo Pieralisi, Amenduni, Pellenc, Mori-Tem.

49^ Agriumbria 2017, nel segno del ricordo e della rinascita

Quest’anno Agriumbria, la mostra nazionale su agricoltura, zootecnia e alimentazione di Bastia Umbra – giunta alla 49^ edizione – ha assunto particolare importanza per almeno due ragioni in più. La prima, perché dopo gli eventi sismici che hanno colpito lo scorso anno l’area dei Monti Sibillini, ha rappresentato l’occasione per far conoscere la realtà di una regione ancora vitale e produttiva, per offrire la testimonianza dell’attaccamento degli allevatori e dei produttori agroalimentari della zona al proprio bestiame e alla propria terra. La seconda, perché ha dedicato un premio giornalistico allo storico responsabile delle relazioni esterne della manifestazione, Antonio Ricci, scomparso – purtroppo – lo scorso anno.

————

Premio nazionale per il giornalismo e la scrittura agricola di qualità. Ad Agriumbria 2017 nasce il premio Antonio Ricci
Raccontare e indagare l’agricoltura italiana contemporanea in un’ottica di sviluppo multifunzionale e sostenibile. In occasione di Agriumbria 2017 nasce il Premio Antonio Ricci per il giornalismo e lo studio dell’agricoltura. Il Premio è dedicato a uno dei giornalisti più noti e apprezzati del settore, Antonio Ricci, padre fondatore dell’associazione Arga (Associazione Interregionale Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Energie Rinnovabili e Territorio), scomparso all’età di 80 anni. Laureato in Scienze Agrarie presso l’Università di Perugia, è stato dirigente di organizzazioni economiche nel settore agricolo, presidente dell’Accademia Agraria di Pesaro, socio consulente dell’Accademia Olio e Olivo di Spoleto e animatore di enti olivicoli, di premi e rassegne di settore. È stato tra i fondatori di Edagricole e ha scritto numerosi libri. Ma la sua grande passione è stata quella per il giornalismo, soprattutto di categoria.
Come spiega Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere: “Il suo esempio e il suo insegnamento non andranno perduti. Antonio ha contribuito non solo alla crescita dell’agricoltura italiana, ma anche al successo di Agriumbria, essendone uno storico consulente. Amico dell’Umbria e amante dell’olivicoltura, Antonio ha sicuramente lasciato un segno che non poteva essere dimenticato”.
Così Umbriafiere, in collaborazione con la Facoltà di Agraria di Perugia e con Edagricole, ha deciso di indire il premio che avrà due sezioni: una giornalistica, al professionista del settore che si è distinto per raccontare l’agricoltura italiana, e una dedicata a uno studente dell’Università di Perugia che con un lavoro di tesi abbia affrontato i temi della sostenibilità ambientale ed economica e la multifunzionalità in agricoltura. Il premio sarà assegnato durante la giornata inaugurale di Agriumbria.

ARGA LOMBARDIA-LIGURIA: CON ASSESSORE REGIONALE FAVA PRESENTATA GUIDA AGRITURISMO A CORTE NIGELLA

L'Assessore Gianni Fava alla presentazione a Corte Nigella

L’Assessore Gianni Fava alla presentazione a Corte Nigella

È stata presentata venerdì 24 marzo 2017 a Corte Nigella – Felonica (MN) dall’Assessore Regionale all’Agricoltura, Gianni Fava, la nuova Guida AGRITURISMI IN LOMBARDIA. Per Arga Lombardia Liguria, che dal 2013 cura gratuitamente la comunicazione dell’agriturismo mantovano gravemente colpito dal terremoto del 2012, è stata una grande soddisfazione. In realtà la scelta del territorio della Bassa Mantovana ha un forte valore simbolico a sottolineare che non esistono periferie e il settore è in crescita con un’alta densità proprio in questa zona.

“Nel 1995 esistevano 300 agriturismi, oggi ne abbiamo 1600 – ha commentato l’Assessore Fava – un settore in forte crescita. Oltre 1600 aziende agricole nuove che fanno cose nuove, aziende che hanno scelto di riconvertirsi seguendo la multifunzionalità. Noi abbiamo dato loro voce e creato questa ‘Guida agli agriturismi’, sia su carta che sul nuovo sito internet, per facilitare l’individuazione di un percorso ideale, centrato su una modalità di ospitalità e ristoro innovativa che sta riscuotendo unanime consenso nel mondo turistico e gastronomico”.

Insieme all’assessore Fava sono intervenute Germana Mazzi, di ‘Corte Nigella’ e Claudia Crippa, dell’agriturismo ‘La Costa’ di La Valletta Brianza (Lc) per portare dal vivo due esperienze di aziende agricole virtuose di ambiti territoriali solo apparentemente lontani: la Bassa e le terre Lariane. Due terre diverse eppure le due imprenditrici hanno dimostrato con passione e impegno di saper cogliere il meglio da offrire ai loro ospiti in termini di qualità, sia nell’accoglienza che nella proposta turistica differenziata.

ATTIVITÀ AGRITURISMO INTEGRANO REDDITI AZIENDE – “Queste nuove modalità con cui le aziende agricole si presentano a un pubblico di consumatori sempre più esigente e alla ricerca di qualità – ha aggiunto l’assessore Fava – si traducono in attività che spesso servono a integrare il reddito di imprese che diversamente non avrebbero avuto la forza di trovare sostentamento alle attività tradizionali, questo era l’obiettivo della ‘multifunzione prevista dall’Unione Europea.”

DA REGIONE ATTENZIONE E SOSTEGNO AL COMPARTO – “Noi siamo venuti oggi a Felonica – ha proseguito Fava – che è a 30 km da Ferrara e a 200 da Milano, il punto estremo della Lombardia, per testimoniare interesse e la vicinanza della Regione ad aziende che hanno sofferto in questi anni e non hanno mai perso il nostro sostegno”.

MANTOVA LEADER PER DENSITÀ AZIENDE, BRESCIA PER NUMERO – “La provincia di Mantova è la seconda, dopo Brescia, – ha sottolineato ancora Fava – per numero di agriturismi ma è la prima per densità, anche in termini di attività zootecniche e agricole in generale. Oggi siamo nella parte più estrema della provincia, vicina al Veneto e all’Emilia, e Corte Nigella è un’azienda che ha saputo interpretare bene il cambiamento facendo di innovazione e distintività elementi che la contraddistinguono”.

LA GUIDA – Milleseicentosei aziende sono state recensite e raccolte nella nuova Guida degli agriturismi lombardi, l’unica a rilevare e ordinare i dati completi esistenti di tutta la Lombardia. “Agriturismi in Lombardia” conta poi su un sito internet completamente rinnovato che permette, attraverso una ricerca per territorio, servizi e prodotti, di trovare l’agriturismo desiderato.

IN RETE – Da www.agriturismo.regione.lombardia.it si accede alla home page del sito web che attinge direttamente dall’Osservatorio regionale Agriturismi, banca dati gestita dagli Uffici Territoriali Regionali (UTR)e dalla provincia di Sondrio, contenente le aziende in possesso dei requisiti necessari per svolgere l’attività agrituristica. È quindi l’unico sito “certificato” da Regione Lombardia in tema agriturismi.

I NUMERI – Piccola ma costante la crescita per le aziende lombarde: dai 1562 del 2015 si passa a 1579 nel 2016 per arrivare alle 1606 attuali. La classifica per provincia vede primeggiare Brescia (331) seguita da Mantova (236), Pavia (223), Bergamo (162), Como (143), Sondrio (115), Milano (113), Varese (83), Lecco (78), Cremona (74), Lodi (33) e Monza Brianza (15).

‘DOMANDA’ CRESCENTE DI NATURA – Le aziende che negli ultimi anni hanno voluto e saputo differenziare la propria offerta sono passate dalle circa 700 unità conteggiate nel 2003 alle oltre 1600 attuali.

Gli agriturismi lombardi hanno anche saputo ben connotare la propria offerta di servizi non limitandosi alla sola ristorazione o al solo alloggio: l’hanno infatti arricchita con altri servizi che fanno dell’ambiente agricolo e rurale la risposta vincente alla sempre crescente domanda di natura.

IN TAVOLA – Le aziende agrituristiche vivono in stretto rapporto con il loro territorio: nella preparazione dei piatti devono utilizzare prodotti propri e privilegiare quelli locali: almeno il 30% di quanto viene servito in tavola deve essere prodotto dall’azienda stessa e, per una quota non inferiore al 40%, fornito da altre aziende agricole della zona ottenuto trasformando materie prime di origine locale.

_rig6419-resized-1600        (foto Lombardia Notizie)_rig6428-resized-1600_rig6450-resized-1600

1 Aprile 2017 a Padova: Convegno Rotary “L’uomo e l’ambiente” con Mimmo Vita

 

uomoInner Wheel – Rotary

L’UOMO E L’AMBIENTE

Sabato 01 Aprile 2017

Sede: Centro Culturale S.Gaetano, v. Altinate PD

L’Inner Wheel Distretto 206-Italia e il Rotary Distretto 2060 organizzano un Forum interassociativo sul tema: “L’Uomo e l’Ambiente”, che si terrà a Padova sabato mattina 1° Aprile 2017, presso il Centro Culturale Altinate/San Gaetano, via Altinate 71.

Veneto Agricoltura con Mimmo Vita, presidente di UNAGA, porterà il suo contributo all’interessante tema.

Previsti anche gli interventi, tra gli altri, di A.Cattaneo (FAO; Clima, Agricoltura, Sicurezza Alimentare) e dei proff. G.  Mosca (Univ. di Pd; Sostenibilità ambientale della produzione primaria), W. Mitterer (Univ. di Innsbruck; Progettare futuro a cominciare dalla terra), R. Groppali (Univ. di Pavia, Conservazione della natura e delle sue risorse).

 

25 MARZO 2017 – GIORNALISTI ARGALAM (UNAGA-FNSI) PER GIORNATA ONU DELLA FELICITA’

ONU – GIORNATA MONDIALE DELLA FELICITA’ – Project ONU Working Happiness Park

SARA’ FESTEGGIATA SABATO DAL COMUNE DI PICCIANO E DAI GIORNALISTI ARGALAM (UNAGA-FNSI)

L’Assemblea Nazionale dell’ONU (Organizzazioni delle Nazioni Unite) nella seduta del 28 giugno 2012, con la risoluzione “A/RES/66/281”., ha istituito la Giornata Mondiale della Felicità. Questa la motivazione: L’ONU è consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell’umanità, riconoscendo inoltre un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita della felicità come promozione dello sviluppo sostenibile, della lotta alla povertà, della costruzione di scambi solidaristici con l’intento di accrescere il livello di benessere e di felicità di tutte le persone. L’ONU pertanto decide di proclamare il 20 marzo Giornata Mondiale della Felicità e invita tutti gli stati membri, le organizzazioni internazionali, gli enti locali, le società civili ed i singoli individui a celebrare tale ricorrenza.

L’invito è stato raccolto dal Centro Studi di ARGALAM “Domenico Spezioli” di Chieti, presidente Ugo Iezzi, in collaborazione con MITEG-UNAGA, Movimento Italiano del Turismo Eco Gastronomico, presidente Mario D’Alessandro e da  ARGALAM-Unaga – FNSI (gruppo di specializzazione  Interregionale per Lazio Abruzzo Molise dei Giornalisti Agro Alimentari ed ambientali della federazione nazionale della stampa italiana), presidente Donato Fioriti, che organizzarono un convegno nazionale sull’argomento a Chieti il 10 luglio 2015.  A chiusura del convegno si stabilì di aderire alla Giornata Mondiale della Felicità del 20 marzo di ogni anno, a cominciare dal 2016 e di farsi promotori presso l’ONU di una rete internazionale di Parchi della Felicità, denominato “Project ONU Working Happiness Park”.

Il primo parco è stato inaugurato il 20 marzo scorso a Guardiagrele.

“Il secondo- spiegano Fioriti- Iezzi e D’Alessandro – sarà inaugurato il prossimo 25 marzo 2017, alle ore 10:00, a Picciano, grazie alla sensibilità del Sindaco  Vincenzo Catani, del Vice Sindaco Daniela Di Federico e di tutta l’assise comunale. Un grazie particolare alle scuole di Picciano, che parteciperanno con scritti e canti, attraverso gli alunni in festa per l’inaugurazione della villa comunale quale Parco della felicità 2017. La regione sarà presente attraverso il saluto istituzionale del consigliere regionale Alberto Balducci.

A testimonianza dell’istituzione del Parco della Felicità nella Villa Comunale di Picciano l’Amministrazione Comunale sistema nell’area un’insegna simbolica con logo artistico ideato dal disegnatore Gianfranco Tartaglia (alias Passepartout,) con la seguente dicitura: ONU  – GIORNATA MONDIALE DELLA FELICITA’ – 20 Marzo 2016 – 1° PARCO DELLA FELICITA’ – VILLA COMUNALE PICCIANO (PE) – PROJECT ONU WORKING HAPPINESS PARK”

L’insegna proviene dal comune di Guardiagrele (CH) per un passaggio simbolico di consegne, che si ripeterà il 20 marzo del 2018 nei confronti del prossimo comune che intitolerà il prossimo parco della felicità. Il prossimo Parco della Felicità 2018 dovrebbe essere istituito  a Policoro, in Calabria”. – Info press 347.3662304GIORNATA FELICITA'

 

31 MARZO 2017 AD AGRIUMBRIA, GIORNATA NAZIONALE DELLA STAMPA AGROALIMENTARE E AMBIENTALE


logo-unaga-arga-agriumbriaAssociazione Interregionale Giornalisti Agricoltura Alimentazione Ambiente

Pesca Boschi Foreste Energie Rinnovabili e Territorio

EMILIA ROMAGNA MARCHE UMBRIA RSM – UNAGA

 

con la collaborazione del Gruppo Grigi di Bastia Umbra ( PG )

 

GIORNATA NAZIONALE

della stampa agroalimentare e ambientale

VENERDÌ 31 MARZO 2017

Umbriafiere, piazza Moncada, Bastia Umbra PG

Cantina Benedetti&Grigi, La Polzella di Montefalco PG

 

Ai giornalisti ARGA-UNAGA iscritti

Agriumbria, la Mostra di agricoltura, zootecnia e alimentazione più importante del Centro Italia, apre le porte nella giornata inaugurale alla stampa specializzata, che potrà visitare la Rassegna, partecipare alla consegna del Premio nazionale per il giornalismo e la scrittura agricola di qualità “Antonio Ricci” e conoscere la prestigiosa Cantina Benedetti&Grigi di Montefalco.

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore  10:30  – Accrediti stampa all’ingresso della Fiera e saluti delle autorità. Visite libere alla Rassegna.

Ore   11:30  – Partecipazione alla consegna del Premio giornalistico “Antonio Ricci ” con intervento del Segretario Generale dell’ Unaga Roberto Zalambani.

Ore   12:30 – Visita all’area espositiva del Gruppo Grigi ( Stand 11, Padiglione 8 ) dove i vertici e i collaboratori illustreranno azienda e suoi prodotti d’ eccellenza .

Ore   13:30 – Partenza con pullman riservato granturismo dalla Fiera.

Ore   14:00 – Arrivo presso la Cantina Benedetti&Grigi in località La Polzella di Montefalco.

Rinfresco di benvenuto con degustazione dei vini e della birra della cantina, accompagnati dai salumi Antica Foma e dalle focacce preparate con le farine senza additivi del Molino Gatti. Visita e consegna di cartelle stampa.

Ore 16:45  – Ritorno in bus a Umbriafiere e termine della manifestazione.

———————————————————————————————————–

Per agevolare i giornalisti provenienti dal Nord Italia, un pullman granturismo, offerto da Umbriafiere, partirà alle ore 6,30 precise da Bologna ( Hotel Holiday Inn Express, Rotonda Baroni del Parco Commerciale Meraville ) e farà, per un numero minimo di partecipanti, le seguenti fermate:

ore 6:45 Bologna largo Lercaro;

ore 7:15 Imola rotonda del Molino Rosso;

ore 7:30 Faenza ex Class Hotel del casello autostradale;

ore 7:50 Cesena bar di Borgo Paglia uscita svincolo Cesena Sud dell’ E45.

Il servizio bus della giornata è da intendersi esclusivamente come transfert da una località all’altra.

La partecipazione alla giornata è gratuita ma la prenotazione è obbligatoria entro e non oltre lunedì 27 marzo p.v. al Segretario Interregionale (Andrea Guolo, argasegreteria@gmail.com) o al Segretario Nazionale (Roberto Zalambani, zalambanir18@gmail.com).
Nella mail di conferma va indicato il punto di salita o l’ arrivo con mezzi propri in Fiera.

DONATO FIORITI PRESIDENTE ARGALAM, NEL CIME – CONSIGLIO ITALIANO MOVIMENTO EUROPEO

CIME1 IERI ELETTI NEL CIME ITALIA GLI ABRUZZESI DAMIANA GUARASCIO E DONATO FIORITI, ALLA PRESENZA DEL SOTTOSEGRETARIO SANDRO GOZI

PER LA PRIMA VOLTA DAL 1948 DUE ABRUZZESI NELL’EUROPEAN MOVEMENT – ITALY

Pochi giorni fa si costituiva a Montesilvano la sezione Abruzzo del Consiglio italiano del Movimento Europeo, con rappresentanti di oltre 30 organismi associativi e sindacali:

Alberto Balducci (Vice Capogruppo PD Regione Abruzzo), Adriano Tocco (Pres. Commissione Affari Costituzionali del Comune di Montesilvano), Damiana Guarascio (Vice Presidente AICCRE Abruzzo), Lino Venturelli (Presidente Onorario CIFE), Augusto Venturelli (MFE), Donato Fioriti (Pres. Arga Lazio – Abruzzo – Molise – Giornalisti FNSI), Ugo Iezzi (Giornalista – Pres. Miteg – Spezioli), Giacomo Cavuta (Giornalista – Docente Università “D’Annunzio” Chieti-Pescara – Presidente Premio Green Ribbon), Mario Di Giacomo (Commissario P.S. – Pres. Antilya), Marina Febo (Università “G. D’annunzio”), Alessandro Rosito (Ispettore P.S. a riposo – Presidente Sicurezza e Legalità), Roberto Berghella (Coordinatore per Pescara di Fulscam -CSE – Confederazione Sindacati Europei), Annapaola Di Ienno (Direttore Periodico Vortici), Pina Guardiani (Avvocato – Dirigente Contribuenti Città Sant’Angelo), Ernesto D’Onofrio (Funzionario ARTA – Direttore    Ass. consumatori “Contribuenti Abruzzo” – CRUC – Regione), Silvia Farnese (Dirigente nazionale CIPAS), Mauro Trivellone (Imprenditore – Presidente ANVOS – Scout), Francesco Catucci (Maresciallo esercito a riposo – Dirigente Modavi Chieti), Massimiliano Spiriticchio (Giornalista – Presidente Movimento Per la Vita – Montesilvano), Giulio Scrivani (Direttore Banca Fideuram), Franco Lacchè (Presidente per Abruzzo-Molise di “Umana Dimora” – Ass. ambientalista riconosciuta), Giuseppe Ferrari (INPS), Gianfranco D’Angelo (Velox Impresa), Dora Di Domenico (Docente a riposo – AEDE), Martina Coccia (GFE), Pio Coccia (MFE), Camiscioni Bartolomeo (Circolo di Pescara – Libertà e Giustizia), Pasquale Miniero (Presidente per Pescara di AMI), Antonio Di Gaetano (Dirigente Premio Green Ribbon – Collaboratore Ufficio Presidenza del Consiglio Regione Abruzzo), Carlo Buzzelli (Impiegato Arta Regione Abruzzo), Teresa Tieri (Docente Liceo Scientifico “L. Da Vinci” – Pescara), Vincenzo Tina (Ispettore Asl a riposo e Presidente Cipam), Annarita Bini (Dirigente Scolastico Sc. Media Tinozzi – Pescara), Marco Tabellione (Docente Liceo D’Ascanio – Montesilvano).

In Cime Italia sono presenti esponenti nazionali e rappresentanti, tra gli altri, di ABI, ACLI, MCL, AEDE,AGE, AICCRE, ANPI, CNA, CONF. PRES. REGIONI, CGIL, CISL,UIL,UGL.
Ieri, per la prima volta dal 1948, entrano a far parte del CIME -Italia, quali eletti a pieno titolo gli abruzzesi Damiana Guarascio , già Dirigente Scolastico e Dirigente Nazionale AICCRE( Ass. italiana Comuni, Province e Regioni), e Donato Fiorit

damiana guarascio

Damiana Guarascio

i, giornalista e dirigente sindacale nazionale FLP( Fed. Lav. Pubbl.) e Unaga (Unione Giornalisti Agro Alimentari ed Ambientali della FNSI).

“È urgente- sottolineano Guarascio e Fioriti- un’azione popolare per sensibilizzare le istituzioni europee sulla necessità di un

donato fioriti

Donato Fioriti

radicale cambiamento di rotta nel processo di integrazione europea. L’Unione europea deve superare l’idea che rigore ed austerità portino a recuperare fiducia tra i cittadini. In questa ottica l’ iniziativa del CIME Italia di venerdì 24 a Roma alla Sapienza (programma allegato) con interventi di primissimo piano nazionale, dal Magnifico Rettore Eugenio Gaudio alla Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini , e la Marcia della Pace dei sabato 25 a Roma, attraverso il nostro corteo (MFE) a sessant’anni dai trattati di Roma.”

“Il nostro motto -concludono Guarascio e Fioriti- è “Cambiamo rotta all’Europa”. Non vogliamo “buttare il bambino con l’acqua sporca”, lotteremo, attraverso il nostro presidente nazionale avv. Pier Virgilio Dastoli per un intergruppo parlamentare europeo federalista ed, a livello nazionale e sul territorio, per far dare priorità ad una scaletta per l’unione Sociale, prima di tutto. Poi, dopo il documento conclusivo che sarà, quasi certamente, firmato dai 27 Paesi europei a Roma sabato, proveremo ad incalzare il Governo italiano per la proposizione dell’inclusione e operatività di concetti fondamentali quali la giustizia, la solidarietà, la tolleranza, la dignità umana, la parità in particolare fra uomo e donna.”

Infopress +39 347 3662304

19-25 giugno 2017: Press trip in Romania

Agri-Study-Trip2017-RO-300x215L’Associazione Rumena dei Giornalisti Agricoli (Asociaţiei Presei Agricole din RomâniaAPAR) propone un ENAJ low budget press trip dal 19 al 25 giugno. 2017. Arrivo previsto all’aeroporto internazionale Otopeni di Bucarest, approfondimenti sull’agricoltura del sud-est della Romania e del Delta del Danubio. Il programma completo è leggibile al sito http://enaj.eu/wp-content/uploads/2016/12/final-programme-APAR-2017.pdf

I partecipanti debbono pagarsi i voli da e per la Romania. Il costo di partecipazione al Press Trip è di euro 50,00. Ci sono soltanto 25 posti disponibili.

Tutti gli incontri si svolgono in lingua inglese.

I colleghi italiani interessati a partecipare debbono scrivere a lisa.bellocchi@gmail.com, che provvederà ad ordinare ed inoltrare le candidature agli organizzatori, ai quali spetterà l’ultima parola. Il limite massimo per dichiarare interesse è sabato 25 marzo 2017. La risposta da Bucarest arriverà entro i primi giorni di aprile, per poter prenotare tempestivamente i voli.

UNAGA PATROCINIO A MIESEN DI FERRARA: LA FIERA NAZIONALE DELLE SAGRE

Foto Misen 1 Foto Misen 2 Foto Misen 3

 

 

 

 

In Italia sono circa 35 mila le sagre che si svolgono ogni anno, muovendo 2 milioni e mezzo di volontari, con milioni e milioni di pasti serviti ad altrettanti e più visitatori. E proprio alle sagre dei prodotti tipici locali, ormai da dodici anni, è dedicata MISEN, la manifestazione che si svolge nel quartiere fieristico di Ferrara, in calendario quest’anno l’11 e il 12 di marzo.

Al MISEN ha dato il suo patrocinio l’UNAGA, il gruppo di specializzazione della Federazione Nazionale della Stampa che si occupa di territorio, ambiente, agricoltura ed enogastronomia. Il Vice presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti e presidente dell’associazione giornalisti agricoli dell’Emilia Romagna, Emilio Bonavita; la vice presidente dell’ENAJ, l’associazione europea dei giornalisti agricoli, Lisa Bellocchi: il segretario dell’Unaga, Roberto Zalambani hanno preso parte alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione ferrarese, svoltasi a Roma nella sede dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti.

Un’occasione, per Adriano Facchini, cofondatore del MISEN, di ribadirne le finalità, completamente condivise dal Presidente del centro fiere di Ferrara Filippo Parisini. La manifestazione, peraltro, non è una semplice “mostra”: rappresenta anche un importante momento di confronto scientifico con vari interessanti convegni ed incontri. Tra questi, un seminario dedicato alle proprietà dell’ortica, un’erba comune e spontanea troppo spesso negletta ma che invece – sostiene il prof. Vincenzo Brandolini, chimico degli alimenti presso l’Università di Ferrara – è un vero toccasana per il benessere umano.

UNAGA Guarda il VIDEO della presentazione